Continuiamo con l'analisi del titolo Alphabet.

Il gigante della ricerca è letteralmente inondato di contanti. Nell'ultimo anno Alphabet ha generato $ 25,5 miliardi in free cash flow, ha $ 113 miliardi in contanti e un debito molto basso. Questa fortezza finanziaria offre all'azienda molta flessibilità per pagare un potenziale dividendo, riacquistare azioni e investire in nuove opportunità di crescita - e ne ha in abbondanza.

L'azienda continua a spendere miliardi in data center ogni anno, poiché la raccolta dei dati è il motore che alimenta praticamente tutto ciò che fa. Google utilizza i dati per rendere più intelligenti i suoi servizi, tra cui mappe, foto e prodotti come Google Home. Questo approccio, a sua volta, attira più utenti, che generano più dati da elaborare, rendendo i suoi servizi ancora migliori. Più utenti e più dati attirano la spesa degli inserzionisti, che rappresentato l'85% delle entrate totali di Alphabet.

Ciascuna delle piattaforme principali di Google - Android, Chrome, Gmail, Google Drive, Google Maps, Google Play, Ricerca e YouTube - ha oltre 1 miliardo di utenti attivi mensilmente. Negli ultimi anni Android ha visto una quota di mercato in costante aumento sui dispositivi mobili e la società sta registrando una forte crescita da Google Cloud e YouTube. Negli ultimi cinque anni, le entrate sono più che raddoppiate fino a toccare i $ 142 miliardi, anche se la crescita è rallentata negli ultimi trimestri.

Qual'è quindi la migliore azione da acquistare?

Alphabet non cresce con la stessa rapidità di Netflix e questo divario di crescita si sta allargando nel breve periodo. Gli analisti si aspettano che Netflix aumenti le entrate del 28% quest'anno, aiutato dagli aumenti dei prezzi, mentre gli analisti prevedono che la linea principale di Google aumenterà del 17%, in calo rispetto al 23% dell'anno scorso.

Google è più redditizio, con un margine operativo attualmente al 23%, rispetto al 9,74% di Netflix. Tuttavia, il margine di Alphabet è calato negli ultimi anni, mentre il margine di Netflix sta migliorando.

La diminuzione del margine di Alphabet non è una brutta cosa: riflette la crescita proveniente da nuove aree che generano margini più bassi. Ad esempio, più ricerche provengono da dispositivi mobili, che generano un margine inferiore rispetto alla ricerca da altri canali. Inoltre, la crescita di hardware e servizi a basso margine, tra cui prodotti Google Home, Google Play e Google Cloud, sta facendo pressione anche sul margine.

Alphabet è ancora un business di ampio respiro, dato il valore dei suoi servizi e il prestigio del marchio Google. Gli analisti si aspettano che Alphabet aumenti i guadagni del 15,75% all'anno nei prossimi cinque anni. Netflix potrebbe crescere più velocemente, ma gli investitori devono pagare un prezzo elevato che potrebbe non valerne la pena in questo momento storico.

Ti è piaciuta questa analisi?

 

Se vuoi leggere altre interessanti analisi sui migliori titoli del momento inserisci i tuoi dati qui sotto.

Cosa aspetti?

SCOPRI LE AZIONI DA COMPRARE ADESSO